Sorgenia
cerca
Accedi accedi

Imprese agricole: dalla Bei in arrivo finanziamenti per 400 milioni

  1. Home
  2. What's next
  3. Imprese agricole: dalla Bei in arrivo finanziamenti per 400 milioni

La Banca Europea degli Investimenti contribuirà al rilancio del settore in Italia, sostenendo progetti singoli per l'acquisto di macchinari, ampliamento delle strutture e sviluppo di nuovi prodotti.

Nuova boccata d'ossigeno per le imprese agricole italiane grazie a un prestito di 400 milioni di euro. Il Ministero delle politiche agricole e forestali ha annunciato infatti di aver sottoscritto un accordo con la Banca Europea degli Investimenti (Bei), che concederà una linea di credito nei prossimi mesi.

 

CREDITO PER I GRANDI PROGETTI

La Bei, supportata dal gruppo Intesa San Paolo, finanzierà le piccole e medie imprese del settore agricolo, forestale, della pesca delle produzione alimentare. Gli investimenti saranno vincolati al sostegno di progetti, per un massimo di 12,5 milioni ciascuno, sull'acquisto in leasing di macchinari agricoli, per interventi di ampliamento delle infrastrutture e dei magazzini e per lo sviluppo di nuovi prodotti.

 

RILANCIO DEL SETTORE AGRICOLO

I progetti saranno selezionati dal Ministero e i prestiti saranno erogati entro i prossimi 18 mesi in modo da contribuire al rilancio delle imprese agricole. Negli ultimi tempi le agro piccole medie e imprese italiane hanno già incominciato a vedere la luce in fondo al tunnel della crisi. Una mano d'aiuto al settore arriverà anche dall'Expo: si stima un aumento delle esportazioni collegata a un giro d'affari di 5,5 miliardi di euro che ricadranno positivamente su tutto il sistema economico italiano.

 

INVESTIMENTI AI GIOVANI IMPRENDITORI

Inoltre, sempre dalla Bei arriverà una nuova linea di credito di 50 milioni da destinare ai giovani fra i 18 e i 40 anni. Proprio il tema dell'occupazione giovanile nel settore agricolo è infatti di grande attualità. Secondo uno studio del Censis presentato all'Expo, si registra un costante aumento degli imprenditori under 35 nel comparto. Numeri che sono legati a doppio filo alla capacità di utilizzare le nuove tecnologie per fare da traino all'agricoltura italiana e, di riflesso, all'economia del Paese.

 

Leggi anche: Dall'Expo: "L'impresa agricola è sempre più giovane"

 

L'OCCASIONE DA SFRUTTARE

“Stanno crescendo gli investimenti nel privato – commenta il vicepresidente della Bei Dario Scannapieco -. Ecco perché è fondamentale attivare in questo momento una linea di credito per un settore  fondamentale per l'Italia”. È la prima volta che il comparto agricolo italiano beneficia di un finanziamento così elevato e per il quale anche il Ministro delle Politiche agricole ha espresso soddisfazione, sottolineando che “abbiamo una grande occasione per rilanciare gli investimenti e l'agricoltura creando occupazione”.