Sorgenia
cerca
Accedi accedi

10 mostre italiane da visitare nel 2018

  1. Home
  2. My generation
  3. 10 mostre italiane da visitare nel 2018

Dall’arrivo dei Pink Floyd a Roma, al Codice Leicester di Leonardo Da Vinci “sfogliabile” alla Galleria degli Uffizi di Firenze

Appena il freddo smetterà di attanagliarci tornerà a farsi sentire la voglia di uscire e scoprire l’universo fuori da Netflix. Uscite di casa e godetevi il Mondo esterno, è davvero molto bello. Per farvi venire un po’ di acquolina in bocca abbiamo deciso di elencarvi alcune buone occasioni per programmare i vostri ponti e weekend liberi.

Ecco le mostre del 2018 che secondo noi dovreste visitare. Da due grandi artiste come Frida Kahlo alle esibizioni di Marina Abramovic. Dai, iniziate a prenotare i vostri viaggi in queste città italiane.  

 

 

I PINK FLOYD – ROMA

19 gennaio – 1 luglio

Nella fantastica location del Macro di Roma verrà allestita per sette mesi, una mostra intitolata “The Pink Floyd Exhibition: Their Mortal Remains”. Dopo l’immenso successo ottenuto al Victoria and Albert Museum di Londra l’esposizione si prepara a raggiungere la capitale italiana. Si tratta di un’esperienza audiovisiva per scoprire i 50 anni di una delle band icone del rock mondiale. Fan e appassionati, troverete pane per i vostri denti!

 


FRIDA KAHLO - MILANO

1 febbraio – 3 giugno

Frida Kahlo, grande donna e artista messicana, torna ad occupare gli spazi di un museo italiano, dopo la recente esposizione alle Scuderia del Quirinale di Roma. Quest’anno potrete scoprire le sue opere, al MUDEC Museo delle Culture di Milano. Vi stupiranno le registrazioni inedite e materiali di archivio, frutto di oltre sei anni di studio da parte del curatore Diego Sileo. Per la prima volta in un’unica sede potrete perdervi nei colori di una delle collezioni più grandi di Frida, con le opere provenienti dal Museo Dolores Olmedo di Città del Messico e dalla Jacques and Natasha Gelman Collection.

 Frida_Kahlo,_by_Guillermo_Kahlo_2.jpg

AUGUSTE RODIN - TREVISO

24 febbraio – 3 giugno

Spostiamoci da Milano, per arrivare a Treviso. La città è stata scelta dal Musée Rodin per raccogliere la mostra che conclude le celebrazioni per il centenario dalla scomparsa di Auguste Rodin. Al Museo Santa Caterina potrete farvi estasiare dalle linee delle opere dell’artista che ha aperto le porte alla scultura moderna.

722px-Auguste_Rodin,_The_three_shades_(Les_Trois_Ombres),_for_the_top_of_The_Gates_of_Hell,_before_1886,_plaster.jpg 

RENATO GUTTUSO - TORINO

7 febbraio – 3 giugno

Dal 7 febbraio, alla Galleria d’arte moderna di Torino, sarà possibile partecipare all’esposizione delle opere di Renato Guttuso. Per il centenario della Rivoluzione d’Ottobre la mostra sarà dedicata alle opere del grande maestro siciliano, considerato uno dei più emblematici pittori italiani del secolo scorso.

 Renato_guttuso,_volo_di_colombe_sull'aranceto,_1956-57.jpg

STEVE MCCURRY - PAVIA

3 febbraio – 3 giugno

Per chi non ha mai avuto modo di visitare una mostra fotografica di Steve McCurry deve assolutamente pensare a viaggiare verso Pavia nel 2018. Dal 3 febbraio le Scuderie del Castello Visconteo accoglieranno oltre un centinaio di opere del fotografo americano che ha fatto la storia. Non mancherà il celebre ritratto di Sharbat Gula, la ragazza pakistana con gli occhi verdi più famosi del mondo.   

mccurry.jpg 

RAFFAELLO - BERGAMO 

27 gennaio – 6 maggio

Torna in esposizione il grande maestro del Rinascimento italiano, Raffaello. La mostra del titolo “Raffaello e l’eco del mito” verrà inaugurata il 27 gennaio alla Galleria d’arte moderna e contemporanea di Bergamo. Il percorso prevede oltre 60 opere che arrivano da tutto il Mondo, che raccontano la storia del grande maestro urbinate.

 Raffaello,_pala_baglioni,_deposizione.jpg

LA BIENNALE DI PEGGY GUGGENHEIM – VENEZIA

25 maggio – 25 novembre

Nel 2018 ricorrono i 70 anni dall’esposizione della collezione di Peggy Guggenheim alla Biennale di Venezia del 1948. Era la prima volta che la collezione di Peggy veniva esposta in Europa. Il suo museo per festeggiare l’anniversario ricrea l’ambiente presso la Collezione Peggy Guggenheim di Venezia.

Facade_on_Peggy_Guggenheim_Collection.JPG 

MARINA ABRAMOVIC – FIRENZE

21 settembre – 20 gennaio 2019

Marina Abramovic è sicuramente una della personalità più controverse di tutta l’arte contemporanea. L’artista, che ha fatto del suo stesso corpo il mezzo che esprime la sua arte, sarà a Firenze. Segnatevi in agenda l’appuntamento a Palazzo Strozzi, dal 21 settembre.

Marina_Abramović,_The_Artist_is_Present,_2010.jpg 

PICASSO - MILANO

18 ottobre – 17 febbraio 2019

Per chi si fosse perso la mostra di Picasso a Roma dello scorso anno ha un’altra buona occasione. L’appuntamento è a Palazzo Reale di Milano dal 18 gennaio per l’esposizione “Picasso e il mito” a cura di Pascale Picard. In circa 350 opere verrà riproposta l’idea del pittore sul repertorio mitologico. Via libera a fauni, minotauri e centauri riproposti con lo stile inimitabile e senza tempo di Picasso.   

 picasso-39592_960_720.png

LEONARDO DA VINCI - FIRENZE

29 ottobre – 20 gennaio 2019

Il Codice Leicester, o codice Hammer, di Leonardo da Vinci è un manoscritto dell’artista databile tra il 1506 e il 1510. Sarà disponibile in Italia, presso La Galleria degli Uffizi di Firenze, dal 29 ottobre. L’evento, che vuole mostrare la grandezza di una delle menti più geniali dell’umanità, è inserito all’interno delle celebrazioni per i 500 anni dalla morte. Grazie ad un innovativo sussidio multimediale, il Codescope, il visitatore potrà sfogliare i 36 fogli del codice sugli schermi digitali, accedere alla trascrizione dei testi, e ricevere molteplici informazioni sui temi trattati. 

Possible_Self-Portrait_of_Leonardo_da_Vinci.jpg