Sorgenia
cerca
Accedi accedi

Un nuovo Matrix in arrivo? Le scelte (difficili) del reboot

Si vocifera in casa Warner Bros un possibile nuovo inizio della saga di Neo. Ecco come potrebbe prendere forma la nuova avventura

La Warner Bros sembra abbia deciso di produrre un remake di Matrix. Secondo “The Holliwood Reporter”  i capi della  casa di produzione avrebbero già pensato a chi affidare il reboot della pellicola che nel 1999 rivoluzionò non solo il mondo degli effetti speciali al cinema, ma anche  la percezione che il pubblico di allora aveva della realtà virtuale e di internet. Sarebbero stati scelti, pare, sceneggiatore e ruolo da protagonista, che non sarà Keanu Reeves.

Certo, non sarà un reboot  facile quello del cult movie. Quando si tocca un mostro sacro come Matrix, il rischio di un impietoso confronto è dietro l’angolo. Insomma, toccherà azzeccare tutte le scelte per non far insorgere i fan. Qualche decisione sembrerebbe essere stata presa. Per altre, abbiamo delineato scenari possibili. Tipo: immaginatevi un Matrix girato da Tarantino.

 

IL PROTAGONISTA, CHI SARÀ L’EREDE DI KEANU REEVS?

Secondo le indiscrezioni, la nuova star di Matrix potrebbe essere già stata scelta. Si tratta di Michael B. Jordan, che ha avuto la sfortuna di partecipare al disastroso reboot dei Fantastici 4, ma si è poi rifatto con il ruolo del figlio di Apollo Creed in uno spin-off di Rocky. Gli auguriamo  in questo caso di dimostrarsi all’altezza del “prescelto” Keano Reeves.

 

LA REGIA, DIMENTICATEVI I/LE WACHOWSKI

Al momento è difficile pensare che i fratelli Wachowski (in realtà sono ora sorelle: entrambe hanno cambiato sesso) rimettano mano alla loro creatura, soprattutto dopo il flop clamoroso dei due sequel. Anche se, secondo i rumors, ci sarebbe la volontà da parte della produzione di coinvolgerli nel progetto, ma non come registi.

Non c’è in giro alcuna lista di papabili, ma immaginatevi se a firmare il nuovo Matrix fosse Quentin Tarantino. Ne uscirebbe fuori un techno-pulp ipercitazionista. La mitica scena del salvataggio di Morpheus sarebbe a colpi di katana.

 

LA SCELTA DA NON FARE: TUTTO TRANNE UNA NUOVA TRILOGIA

Dal primo Matrix sono nati finora due sciagurati sequel, diversi cortometraggi animati e persino fumetti. Per fare un reboot all’altezza gli sceneggiatori dovranno decisamente fare gli straordinari. Si fa al momento il nome di Zack Penn (X-Men 2, The Avengers).

Su una cosa siamo tutti d’accordo: non propinateci una nuova trilogia! Al combattimento finale dell’ultimo film la maggior parte dei fan di Matrix hanno tirato un sospiro di sollievo: finalmente la tortura era finita!

 

LA PORTA PER MATRIX

I protagonisti di Matrix andavano e venivano dalla Matrice attraverso una cabina telefonica. Oggi sarebbe veramente impossibile trovarne una funzionante. Suggeriamo l’ultimo modello di iPhone. Certo, per la produzione sarebbe un po’ faticoso, dato che ne esce uno ogni 12 mesi.