Sorgenia
cerca
Accedi accedi

Termosifoni, i comportamenti per risparmiare sul riscaldamento

Cinque regole per sfruttare al meglio il potere dei caloriferi, ridurre gli sprechi e abbassare così anche i costi in bolletta

Con la stagione fredda alle porte, dobbiamo iniziare a controllare l’efficienza del nostro impianto di riscaldamento, per non avere sorprese, specie in bolletta, durante l’inverno. Ecco quindi cinque regole d’oro per garantirci in casa un’ambiente ben riscaldato e confortevole, riducendo al massimo i consumi energetici

 

I CALORIFERI NON DOVREBBERO MAI ESSERE COPERTI DA TENDE O MOBILI. Anche la scelta di arredare l’ambiente con copri-termosifoni su misura è poco efficiente dal punto di vista energetico perché il calore rimane intrappolato nella struttura di rivestimento. Se il calorifero si trova sotto una finestra è sempre meglio tenere aperte le tende (per lo meno durante gli orari di accensione).

 

LE TAPPARELLE SONO UN OTTIMO ISOLANTE. Nei pomeriggi e nelle sere di inverno però è poco efficiente tenerle alzate anche quando è buio, specie se gli infissi non sono di ultima fattura. Abbassarle consente di evitare inutili dispersioni di calore. Altri accorgimenti: isolare il cassonetto degli avvolgibili per impedire all’aria fredda dell’esterno di entrare e Installare doppi vetri nei serramenti delle finestre.

 

APRIRE E CHIUDERE LE FINESTRE CON ATTENZIONE. È sempre meglio areare le stanze nelle ore più calde e tenere serrati gli infissi quando i termosifoni sono accesi, a maggior ragione se il calorifero è posizionato proprio sotto la finestra.

 

PROGRAMMARE ACCENSIONE E SPEGNIMENTO DELLA CALDAIA CON UN TIMER. Se possibile si dovrebbe programmare la caldaia per spegnerla nelle ore notturne e accenderla solo durante il giorno, quando effettivamente abbiamo bisogno di riscaldare l’ambiente e l’acqua. A maggior ragione è una mossa efficiente e anti-spreco spegnere la caldaia se partiamo per una vacanza o comunque prevediamo di rimanere fuori casa per un periodo di tempo prolungato.

 

DEDICARE TEMPO ALLA MANUTENZIONE DELL’IMPIANTO. La caldaia deve essere regolarmente pulita e controllata da tecnici specializzati. I caloriferi devono essere sfiatati ogni anno all’inizio della stagione fredda, per liberare le condutture dall’aria e favorire il riscaldamento uniforme del termosifone.

 


 

FONTI