Sorgenia
cerca
Accedi accedi

Sfiatare i termosifoni, perché e come farlo

Durante l’estate i caloriferi si riempiono di bolle d’aria. Ecco come spurgare i termosifoni in maniera efficace

All’inizio dell’inverno è buona norma verificare il corretto funzionamento dei propri termosifoni liberandoli, prima dell’accensione, da eventuali bolle d’aria. Questa semplice operazione vi permetterà di ottenere, nei mesi freddi, la massima efficienza dal vostro impianto di riscaldamento. Ovvero, un bel calduccio uniforme in tutta la casa e una bolletta del gas meno cara. Iniziate munendovi di bacinella e individuate la valvola di sfiato del termosifone, di solito è in alto a destra nel lato opposto della manopola di accensione. 

Come spurgare i termosifoni? Di seguito i diversi step della classica procedura per lo sfiato del termosifone, che vi consigliamo caldamente di effettuare ogni anno.

 

STEP 1: APRITE I RADIATORI

La prima operazione da fare per spurgare i termosifoni è aprire al massimo tutti i radiatori presenti nella vostra casa. Per farlo bisogna girare l’apposita manopola di ogni unità in senso antiorario fino alla fine della sua corsa. La manopola, che per gli idraulici è il termostato, si trova in genere nella parte alta del calorifero, in corrispondenza del tubo di rame che esce dal muro e porta l’acqua calda al termosifone. Allo stesso tempo va spenta la caldaia, nel caso si disponga di riscaldamento autonomo.

 

STEP 2: SFIATO TERMOSIFONE 

La procedura va effettuata su tutti i caloriferi della casa, partendo da quello più vicino alla caldaia. Assicuratevi di avere con voi un recipiente per raccogliere l’acqua che sicuramente uscirà dal termosifone. La valvola dello sfiato del termosifone, o di spurgo, si trova in genere nella parte alta del termosifone e comunque sul lato opposto a quello in cui si trova il termostato. La valvola si apre con un’apposita chiave già in dotazione del calorifero. Se non ce l’avete, potete trovarne una compatibile presso un negozio di idraulica. Aprite dunque la valvola in senso antiorario e lasciate che aria e spruzzi d’acqua fuoriescano da un piccolo tubicino posto lì accanto finché non diventino un getto uniforme. A quel punto richiudete la valvola. Adesso siete a metà strada. Per sfiatare i termosifoni completamente eseguite gli step successivi.

 

STEP 3: VERIFICA DELLA PRESSIONE DELLA CALDAIA

Dopo aver eseguito lo sfiato di tutti i caloriferi della casa, andate a controllare il manometro della vostra caldaia. Si tratta di un piccolo display che indica la pressione dell’acqua del vostro impianto di riscaldamento. L’ago del manometro deve essere posizionato tra 1 e 2 bar.
Se è superiore a 2 dovete spurgare ancora i vostri termosifoni per diminuire la pressione.
Se è inferiore a 1, invece, dovrete agire su una piccola manopola a farfalla al di sotto della caldaia. Aprendola, vedrete che l’ago del manometro comincerà a risalire. Una volta raggiunto il livello corretto, tra 1 e 2 bar, richiudete la manopola.

 

STEP 4: VERIFICA DEL FUNZIONAMENTO DEL CALORIFERO

A questo punto potete riaccendere la vostra caldaia e avviare il riscaldamento. La procedura è abbastanza semplice e la prossima volta sarete in grado di ricordarvi da soli come sfiatare i termosifoni. Intanto, però, controllate prima tutti i caloriferi della casa e assicuratevi che si riscaldino in maniera uniforme. Se ci sono ancor delle bolle d’aria, noterete che alcuni dei caloriferi avranno una parte bollente e una fredda. A quel punto dovrete ripetere la procedura di sfiato per quel radiatore, finché non si riscalderà in maniera uniforme. Ricordatevi che ogni volta che sfiatate uno o più termosifoni, la pressione della caldaia potrebbe scendere e dovrete quindi regolarla nuovamente.

 

COSA SUCCEDE SE NON SFIATO IL TERMOSIFONE?

Che si disponga di riscaldamento autonomo o centralizzato, lo sfiato dei propri termosifoni va fatto annualmente. Nel periodo estivo si formeranno sempre delle bolle d’aria nel vostro impianto di riscaldamento, impedendo ai termosifoni di riscaldarsi in maniera uniforme e producendo nel tempo fastidiosi rumori lungo le tubature.