Sorgenia
Accedi accedi

Quanto consuma la DeLorean di Ritorno al futuro per viaggiare nel tempo?

“1,21 gigowatt! Bontà divina!”, esclama Doc indicando la potenza. Per il primo viaggio impiegata circa la metà dell’energia che una famiglia consuma in un anno

Uno virgola ventuno gigowatt! Uno virgola ventuno gigowatt! Bontà divina!”. Quando il dottor Emmett Lathrop Brown, più famoso come Doc, scopre la potenza necessaria per far viaggiare nel tempo la sua DeLorean non riesce a credere alle sue orecchie. Effettivamente, nessun altro scienziato ci crederebbe, dato che il gigowatt non esiste. Il termine corretto è gigawatt. Un piccolo errore della produzione, che non è stato corretto nel doppiaggio italiano. In ogni caso, conoscendo la potenza necessaria, siamo in grado di calcolare l’energia consumata per far funzionare la macchina del tempo di Ritorno al futuro. Ma andiamo con ordine.

 

via GIPHY

 

SU E GIÙ NEL TEMPO

Per i pochissimi che non conoscono Ritorno al futuro, spieghiamo che Doc rimane così sorpreso, nonostante sia egli stesso l’inventore della macchina del tempo, perché ancora non l’aveva di fatto inventata. È stato infatti il suo amico Marty, coprotagonista del film spedito indietro nel tempo dal futuro, a spiegare a Doc il meccanismo, mostrandogli una videocassetta registrata negli anni che verranno.

Insomma, nel passato uno scienziato scopre come costruirà un apparecchio del futuro e cerca di farlo funzionare per rispedire il ragazzo nel suo presente. Tutto chiaro, no?

 

“DOC, MA CHE DIAVOLO È UN GIGOWATT?”

Tornando ai consumi dei salti temporali, abbiamo visto come sia lo stesso scienziato a fornirci la potenza, elemento essenziale per calcolare la quantità di energia consumata. “Cosa diavolo è un gigowatt?”, chiede Marty a Doc. Possiamo rispondere noi: il gigawatt è un multiplo del watt, unità di misura usata per indicare la potenza, ossia l’energia impiegata da un apparecchio in un lasso temporale: un watt equivale a un joule al secondo, un gigawatt a un miliardo di joule al secondo. Per scoprire quanta energia consuma la DeLorean di Ritorno al futuro per viaggiare nel tempo, non ci resta, quindi, che scoprire quanto tempo impiega la macchina per effettuare il salto temporale.

 

 

 

PARADOSSI TEMPORALI

Dovremmo quindi misurare il tempo di un’azione che andrebbe a modificare proprio la variabile tempo. Un paradosso, almeno in apparenza. Ma per il mitico Doc, e per la fantasia degli autori di Ritorno al futuro, nulla è impossibile. Il primo salto temporale, cronometro alla mano, dura infatti 4,3 secondi.

A complicare le cose, ci sarebbe il fatto che per altri viaggi della trilogia la DeLorean impieghi tempi diversi, probabilmente a causa del fatto che viaggi differenti necessitano quantità differenti di energia. Noi, in questo caso, ci limitiamo a calcolare quella impiegata nel primo storico viaggio della macchina del tempo, compiuto da Einstein, il cane di Doc. La durata è, appunto, 4,3 secondi.

 

 

 

L’ENERGIA DELLA DELOREAN

In 4,3 secondi, con una potenza di 1,21 gigawatt, la macchina del tempo consuma 5,2 miliardi di Joule (gigajoule). Per calcolarla, abbiamo semplicemente moltiplicato la potenza per il tempo. Adesso non ci resta che convertire questo valore in chilowattora, l’unità utilizzata per quantificare solitamente i consumi di energia. Quella, per intenderci, che leggiamo in bolletta.

Il chilowattora (kWh) è un multiplo del wattora, che indica la quantità di energia consumata da un apparecchio di potenza 1 watt in un’ora. Un wattora equivale a 3.600 joule (o a 3,6 kilojoule, se preferite). Un chilowattora, invece, equivale a mille wattora, quindi a 3,6 milioni di joule.  Per fare la conversione, non ci resta quindi che dividere 5,2 miliardi (il consumo in Joule della DeLorean) per 3,6 milioni.

L’energia consumata dalla DeLorean per compiere il primo salto temporale della storia di Ritorno al Futuro è dunque 1.444 kWh. Non male: in soli 4,3 secondi la macchina del tempo di Ritorno al futuro impiega circa la metà dell’energia consumata da una famiglia in un anno intero.

L’energia viene fornita da un generatore al plutonio nel primo viaggio dal futuro al passato, da un fulmine nel viaggio dal passato al futuro e, nei film successivi, da un dispositivo che ricava energia dai rifiuti: Mr Fusion. Se volete viaggiare nel tempo, dunque, cominciate a fare la differenziata. Potrebbe tornarvi utile.