Sorgenia
cerca
Accedi accedi

Le 10 scelte di Umberto Maria Giardini

Tra Subbuteo e i The Smiths, le risposte del cantautore marchigiano che ha esordito come Moltheni e ora è al quarto disco con il suo vero nome

Sono 34 anni che Umberto Maria Giardini fa musica d’autore. Il cantautore ha esordito con il nome d’arte Moltheni per poi tornare, nel 2012, al suo nome di battesimo. Cresciuto negli anni ’70, nelle colline marchigiane, tra Subbuteo e figurine Panini, ha scelto la musica anche grazie all’incontro con Carmen Consoli.

Quella di un cantautore, si sa, è una strada piena di bivi, di scelte da compiere: quale stile, quali parole, quali temi e quali affetti (artistici e non). Ecco quelle di Umberto Maria Giardini.

 Sorgenia-Up---Umberto-Maria-Giardini_QUOTE_1.png

1. Scegli un momento della tua infanzia a cui sei particolarmente legato.

Sono legatissimo agli anni ‘70, soprattutto ad un periodo tra il 1976 e il 1979.

Ricordo tutto in maniera molto lucida, ricordo bene com'era la vita quotidiana e quello che facevo nella mia spensierata vita da bambino. Le estati a giocare in strada a pallone usando come porta la serranda di un garage, la televisione il sabato sera, i miei genitori, le figurine Panini e quello che è stato il mio grande amore, il Subbuteo.

Ricordo il profumo del pesce che veniva cucinato nei terrazzini dei condomini. E noi bambini, tanti tantissimi bambini, in strada tutti assieme. Felici.

 

2. E adesso scegli il momento della tua vita in cui hai capito che avresti fatto il musicista.

Non c’è stato un momento in particolare. Probabilmente quando scendevo a Catania e passavo molto tempo a casa di Carmen Consoli. È stato un periodo molto bello, assaporavo quanta semplicità esiste nell'approccio alla musica, quella autentica fatta di cose spontanee, come imbracciare una chitarra sul divano e divertirsi.

L'etichetta con la quale ho esordito, la Cyclope records di Francesco Virlinzi, mi ha dato tanto, assieme appunto a persone come Carmen e Massimo Roccaforte (fedele chitarrista della cantautrice, ndr). Ho imparato in fretta ciò che dovevo e volevo fare.

 

3. Scegli le figure più importanti per la tua vita e la tua professione.

In primis Enrico Molteni, bassista dei Tre allegri ragazzi morti e fondatore della Tempesta dischi (etichetta discografica indipendente, ndr). Enrico è la persona a me più vicina e con cui negli ultimi tempi ho stretto ancor di più una sorte di complicità nel lavorare. Oggi non è facile, si dà per scontato tutto, ma quando poi alcuni ostacoli si superano in maniera così serena e brillante è un piacere riconoscersi nell'impegno altrui.

Ovviamente debbo molto anche alla mia band e ai musicisti che nei cicli mi hanno sempre supportato e sopportato (sorrido). Infine, nella mia vita le persone più importanti sono la mia famiglia: la mia compagna e mio figlio.

  

4. Incontri Doc sulla DeLorean, hai l'occasione di viaggiare nel tempo. Scegli un artista con cui ti piacerebbe suonare.

Johnny Marr (cantante e musicista britannico, prima chitarrista degli Smiths, poi dei Modest Mouse, ndr).

  

5. Scegli tre album che porteresti con te su un'isola deserta.

“Bad timing” di Jim O'Rourke, “Meat is murder” secondo album degli inglesi The Smiths, “Five leaves left” primo disco di Nick Drake.

 

6. Scegli l'album preferito della tua discografia e spiegaci il motivo.

Quelli successivi al 2012 con firma UMG, perché prodotti anche da me.

 

7. Scegli la canzone che avresti voluto scrivere tu.

Moon river” di Johnny Mercer e Henry Mancini nel 1961. (La famosa canzone di “Colazione da Tiffany”, ndr).

 

8. Scegli cosa ami e cosa odi della tua professione.

Amo gli strumenti e suonarli, detesto la discografia e i musicisti che la imputridiscono.

Sorgenia-Up---Umberto-Maria-Giardini_QUOTE_2.png 

9. Scegli il messaggio nella bottiglia di vetro da lanciare nell'oceano.

Nella mia bottiglia di vetro scrivere: “Lo spazio e il tempo, solo questo ha significato”.

 

10. Adesso scegli tu anche la domanda: messaggio libero a chi sta leggendo questa intervista.

Perché leggete ancora il giornalismo musicale?

 

Un saluto caro °umg°