Sorgenia
cerca
Accedi accedi

I 10 migliori videogiochi del 2016

Se non li avete giocati, fatelo. La storia dell’anno videoludico attraverso i titoli che hanno conquistato critica e pubblico

Il 2016 è stato un anno eccezionale per l’industria videoludica. Sono usciti titoli che si aspettavano da anni. Saghe importantissime hanno concluso la loro corsa con finali sorprendenti. Soprattutto, è stato l’anno in cui Super Mario è tornato a zompare sui nostri schermi, stavolta quelli dello smartphone. Proprio dal popolare idraulico partiamo per ripercorrere questo anno attraverso i 10 migliori videogiochi del 2016.

Non è facile stilare questa classifica. Ci siamo in parte appoggiati sulle recensioni dei critici più importanti, ma queste sono soprattutto nel nostre scelte e quindi, in quanto tali, opinabili. Anche se non corrisponderanno alle vostre, crediamo che questi titoli vanno comunque giocati almeno una volta nella vita. Buon divertimento.

 

1 SUPER MARIO RUN

Non poteva non esserci che Super Mario Run in cima alla lista. I puristi storceranno il naso, anche perché il gioco non ha proprio entusiasmato tutti i critici, ma l’approdo dell’eroe baffuto sui nostri smartphone è stato un vero e proprio evento e come tale merita, a nostro avviso, il gradino più alto del podio.

 

2 UNCHARTED 4

Uncharted 4: Fine di un ladro sarebbe stato il primo della lista, se Nintendo non avesse sorpreso tutti con Super Mario. Siamo troppo affezionati al ladro gentiluomo e alla banda di allegri scalmanati che lo seguono nelle sue avventure. E poi il finale è veramente splendido, così come l’impianto grafico. La giocabilità veramente divertente di Naughty Dog fa il resto. Imperdibile.

 

3 BATMAN: THE TELLTALE SERIES

Ancora una volta una scelta di cuore. Siamo troppo legati all’uomo pipistrello per non far arrivare sul podio il videogioco sviluppato da Telltale Games. Al di là del suo protagonista, il titolo resta veramente un piccolo capolavoro, con un impianto da graphic novel che si conferma la cifra distintiva della casa californiana e che fa dimenticare un gameplay non proprio imperfetto.

 

4 SUPERHOT

Lo avete capito già: stiamo facendo di tutto per far arrabbiare i videogiocatori più incalliti. Come per Batman, infatti, abbiamo deciso anche in questo caso di premiare l’originalità di questo titolo, più che gli aspetti “classici” che vengono considerati nella recensione. Questo videogioco  rappresenta infatti una vera e propria innovazione, con una idea geniale a trainarla: i giocatori controllano il tempo.

 

5 OVERWATCH

Finalmente uno sparatutto, diranno gli amanti del genere. In realtà anche Superhot lo è, ma l’originalità del progetto lo pone su un altro piano. Certo che anche Overwatch non scherza in quanto a originalità. Il gameplay unico, la quasi assenza di una storia “regolare” (la ricomporrete voi attraverso gli indizi, se vi andrà), il design che strizza l’occhio al manga: tutti elementi che hanno spinto molti a dare a Overwatch il titolo di gioco più bello dell’anno.

 

6 FINAL FANTASY XV

Acclamato dalla critica, amato dai videogiocatori di tutto il mondo, atteso da anni, il nuovo episodio di una delle saghe più emozionanti e famose di sempre non ha deluso le aspettative, che pure erano altissime. Diverse le novità introdotte da questo titolo, dal gameplay alla struttura del gioco, che lo pongono come una sorta di reboot all’interno della saga. E sono in molti a sostenere che ce ne fosse bisogno.

 

7 THE WITNESS

Primo gioco dell’anno secondo l’autorevole Times, magazine le cui classifiche fanno sempre notizia. Secondo la critica italiana è “un gioco che è destinato a passare alla storia”. Insomma, tutti d’accordo: The Witness è un’esperienza videoludica che vale la pena vivere. L’aspetto sicuramente più interessante è un gameplay sfidante: niente aiuti e niente suggerimenti per affrontare un puzzle game davvero sfidante.

 

8 BATTERFIELD

Batterfield 1 non ha convinto proprio tutti. Da una parte, c’è chi ha sottolineato l’aspetto poco innovativo del gameplay rispetto agli altri titoli sviluppati da Digital Illusions Creative Entertainment. Dall’altra, chi è rimasto letteralmente folgorato dall’aderenza del virtuale alle vicende e alle atmosfere della Prima Guerra mondiale. Noi siamo decisamente nel secondo gruppo.

 

9 GEARS OF WAR 4

Andiamo, non potevamo non inserire il quarto  capitolo di Gears of war in questo elenco. Ok, la struttura di gioco è la stessa degli altri titoli. Ok, i protagonisti sono sempre quelli di un tempo, nonstante il tentativo di “riavviare” tra trama della saga. Però è sempre Gears of war, con tutto ciò che questo comporta in termini di spasso con gamepad in mano.

 

10 HITMAN

Sempre un passo avanti al resto del mondo videoludico, Hitman non delude neanche in questa realese 2016. Un gioco che stupisce per complessità e ampiezza di scenari possibili che scaturiscono dalle nostre scelte.