Sorgenia
cerca
Accedi accedi

7 cose da sapere prima di vedere La Bella e la Bestia

Un film da record: le centinaia di ore per l’abito del valzer e le migliaia di rose rosse impiegate. E poi lo scambio attori con La la land e altre curiosità

C’era una volta Emma, ehm no…Bella, una principessa Disney emancipata e figlia di uno scienziato pazzo. Un giorno incontrò un principe dalle sembianze animalesche, la Bestia, e nacque così una delle storie d’amore più strappalacrime di sempre. Dopo 26 anni questo racconto torna sul grande schermo. I personaggi diventano in carne e ossa e cantano dall’inizio alla fine. Sì, è un musical, come avevamo già intuito dal trailer.

 

Ecco 7 cose da sapere prima di entrare in sala a vedere La Bella e la Bestia.

 

IL VESTITO DA RECORD

Alzi la mano chi non ha mai sognato di indossare il famosissimo abito giallo del valzer finale del film. Emma Watson ha realizzato questo sogno. Quel vestito è stato creato in 1.000 ore dal team della costumista premio oscar Jacqueline Durran. Ore e ore per cucire insieme più di due mila cristalli Swarovski, 55 metri di organza e quasi mille metri di filo.

 

Un post condiviso da Disney (@disney) in data: 10 Mar 2017 alle ore 14:48 PST

 

1.500 ROSE FATATE

Per realizzare il film sono state utilizzate 1.500 rose rosse. Il fiore è il simbolo essenziale per tutto lo svolgimento del racconto. Per l’occasione, un’azienda australiana ha creato una rosa che può restare bella sotto una cupola di vetro senza dover ricevere i raggi solari. Questo “inquietante” ornamento resta perfetto per un anno, perdendo piano piano i petali. A lasting Belle è disponibile sul sito dell’azienda, in vari colori e a circa 200 dollari.

 

Un post condiviso da My Lasting Bouquet™ AUS (@mylastingbouquet) in data: 6 Mar 2017 alle ore 01:11 PST

 

IL TOUR DE FORCE PER DIVENTARE BELLA

La giovane Emma Watson ha dovuto davvero faticare non per diventare Bella ma per interpretarla. In una recente intervista ha dichiarato di aver lavorato sodo per trasformarsi una vera principessa. Per prepararsi al meglio, ha frequentato un campus specializzato, dove ha passato tre mesi a pane e lezioni di grazia: quattro lezioni di canto a settimana, cinque di ballo e tre di equitazione.

Godetevi questo dietro le quinte di Emma Watson sul set del film.

 

EMMA WATSON HA DETTO NO A LALALAND…

La la land e La Bella e la Bestia si sono scambiati i protagonisti. Da una parte, Emma Watson avrebbe potuto portare a casa l’Oscar che è stato assegnato all’altra Emma, Stone, protagonista di La la Land. La nostra “Belle” fu scelta infatti al posto della Stone, ma rifiutò perché era “troppo affezionata al personaggio di Belle”. Speriamo che non abbia rosicato troppo.

 

…E GOSLING ALLA BESTIA

Dall’altra, il ruolo della Bestia era stato proposto a Ryan Gosling, che ha risposto “no, sono troppo contento di ballare il tip tap in La la land”. Tra i candidati anche Robert Pattinson, forse perché il suo volto ricorda un po’ quello della Bestia quando in Twilight si trasformava in vampiro. Il ruolo è poi è andato al meno conosciuto Dan Stevens.

 

COLONNA SONORA D’AUTORE

La colonna sonora è stata ricreata dall’otto volte premio Oscar Alan Menken. Il compositore ha fatto sognare tutti con le musiche dei più grandi cartoni animati come Aladdin, il Gobbo di Notre Dam e la Sirenetta. Le canzoni sono interpretate da grandi star della musica pop internazionale come Celine Dion, Ariana Grande e John Legend.

 

VIETATO AI MINORI, IN RUSSIA

LeFou, il personaggio grassoccio e paffutello che segue ovunque il bel Gaston, nel film è interpretato da un simpatico Josh Gad, con una particolarità. La Disney sta passando alla storia presentando al mondo il suo primo personaggio gay. Proprio per questo motivo in Russia il film sarà vietato ai minori di 16 anni, pe rispettare, dicono, quanto stabilito da una legge che vieta la “propaganda omosessuale rivolta ai bambini”.