Sorgenia
cerca
Accedi accedi

5 scelte che confermano che l'amore è relativo (buon compleanno Einstein)

La celebre teoria che rivoluzionò la fisica moderna spiega anche le dinamiche di coppia, dalla temperatura al concetto di vacanza

L’eredità più importante che ci ha lasciato Albert Einstein è senza dubbio la teoria della relatività. Senza entrare nei dettagli, basti dire che il succo di questa teoria è che spazio e tempo sono, appunto, relativi a chi osserva. Insomma, non sono valori assoluti.

Per comprendere meglio questo concetto, vediamo da vicino come la relatività è nella realtà la costante che si riscontra in qualsiasi rapporto di coppia.

Spazio e tempo, giusto e sbagliato e persino la temperatura sono relativi nella coppia: variano a seconda che sia lui o lei a misurarli.

Ecco le 5 scelte che confermano che anche l’amore è, esattamente come spazio e tempo, relativo.

 

LA TEMPERATURA

In un rapporto di coppia, il caldo e il freddo non esistono. O almeno, non sono dimostrabili. Quello che per lui è bollente come le fiamme dell’Inferno, per lei ha lo stesso comfort climatico del circolo polare artico.

La prova oggettiva di questo assunto, che mai nessun scienziato potrà mai confutare, sono i meno 22 gradi centigradi costanti dei piedi di lei, quando si avvicina al partner sotto le coperte.

Il fatto che lui accenda l’aria condizionata il 15 febbraio è un’altra prova che la temperatura, in amore, è assolutamente relativa.

 

IL TEMPO

Eccoci alla variante relativa per eccellenza. Il tempo diventa liquido, sfugge a qualsiasi misurazione se lei si sta preparando in bagno prima di uscire. E non servirà a nulla dire “facciamo presto” prima che quella maledetta porta si chiuda per sempre.

Anche il “5 minuti e arrivo” pronunciato da lui mentre sta giocando ai videogiochi è una promessa, che lo scriviamo a fare, assolutamente relativa. Le prime luci dell’alba lo sorprenderanno ancora con il gamepad in mano.

 

IL SONNO

Anche il riposo nella coppia è relativo. Dipende da cosa avete mangiato per cena e in quale posizione si addormenterà lui, tutte variabili decisive per capire con quanta potenza russerà. Alla partner relativa non resta che riuscire ad addormentarsi relativamente presto, prima che lui si addormenti e accenda i motori (le compagne del videogiocatore in questo sono avvantaggiate).

Anche per lui il sonno è relativo. Dipende dalla temperatura dei piedi della partner (leggi paragrafo “Temperatura”) e dalle attività in programma. Ad esempio, se c'è da andare all'Ikea, lui ha comunque dormito abbastanza anche se sono le 7 del mattino e siete andati a letto alle 4 di notte.

 

LA VACANZA

Non solo le variabili fisiche, come temperatura e durata, sono relativi nella coppia, ma pure lo stesso significato delle parole. Prendete il concetto di “vacanza”: quello che è vacanza per lei, 12 ore al giorno di sole immobilizzati sulla spiaggia, per lui assomiglia più a una barbara tortura dal sapore medioevale.

Lei, nonostante l’amore che lo lega al partner, non ha ancora capito come si possa definire “attività da vacanza” la visita agli stadi delle squadre di calcio più importanti d’Europa. In campeggio, invece, partitella di calcetto h24.

 

LA LAVASTOVIGLIE

Veniamo all’argomento più doloroso, che innumerevoli coppie ha separato e sul quale sono stati scritti e proferiti interi trattati di igiene casalinga. Qual è la cosa giusta da fare? Sciacquare prima i piatti o infilarli direttamente dentro? Nessun saggio potrà dirci qual è la risposta. Perché la verità, anche in questo caso, è ovviamente relativa.