Sorgenia
cerca
Accedi accedi

5 buone azioni (+ 1) da fare per la giornata della Terra

Avete appuntamenti per il 22 aprile? Vi conviene disdirli per scegliere di passare il sabato facendo onore al nostro Pianeta

Lo sappiamo che siete molto attenti a non inquinare, a fare bene la differenziata e avete tanto a cuore il futuro del nostro amato Pianeta. Ma il 22 aprile torna il classico appuntamento con la Giornata della Terra, l’evento internazionale che vi ricorda quanto è importante difendere tutta la bellezza che ci circonda.

L’Earth Day ogni anno è fissato un mese e due giorni dopo il solstizio di Primavera e da 47 anni è diventata una ricorrenza internazionale, che unisce 192 Nazioni sensibili al bene della nostra amata Terra. La prima edizione è stata promossa nel 1970, dopo la grande mobilitazione studentesca che ha coinvolto milioni di studenti americani.

 

 

La Giornata della Terra fu promossa per la prima volta dopo il disastro ambientale di Santa Barbara, in California. In quel tragico 28 gennaio del 1969 si riversarono sulle spiagge californiane più di 14mila tonnellate di greggio. L’evento è ricordato ancora come uno dei più grandi disastri petroliferi della Terra.

Il 22 aprile del 1970 si celebrò il primo Earth Day, in cui si mobilitarono 20 milioni di americani per sensibilizzare alla salvaguardia del nostro Pianeta. Migliaia di college e università hanno protestato contro i rifiuti tossici, i pesticidi, la progressiva deforestazione e l’estinzione della flora e fauna.

Vi state chiedendo cosa potete fare voi dal vostro piccolo? Ecco gli eventi a cui partecipare e le 5 buone azioni che potete fare anche stando seduti comodi a casa. 

 

ANDARE AL CINEMA: IL DOCUMENTARIO SULL’ISOLA CORALLINA CHE STA SCOMPARENDO

Per la 47esima edizione dell’Earth Day potete andare al cinema a guardare il documentario Aldabra: C’era una volta un’isola. Il lungometraggio è dedicato alla vita che rischia di scomparire dall’atollo Aldabra, un’isola appartenente all’arcipelago delle Seychelles nelle acque dell’Oceano Indiano.  Il lungometraggio è stato diretto da Steve Lichtag e racconta in modo ironico la flora e la fauna di una delle isole coralline più grandi della Terra.

Tartarughe giganti, murene giganti e Dryolimnas, l’unico uccello dell’Oceano Indiano incapace di volare che raccontano la loro “lenta” vita e la loro ricerca di cibo. Una buona occasione per andare al cinema con un vostro amico e documentarvi sulle bellezze naturali che stanno scomparendo a causa dell’inquinamento dell’uomo.  

 

 

ADOTTARE UN PEZZO DI TERRA

Per celebrare la nostra Terra la Nasa ha ideato un modo per adottare un pezzettino di Terra. È un’azione puramente simbolica ma che vi permetterà di lasciare il vostro nome su una delle 64mila location sparse per il mondo, in cambio di un certificato di adozione. Vi basterà accedere al sito nella Nasa in Adopt The Planet e digitare il vostro nome, potrete scegliere il vostro angolo di Terra e conoscerne le varie caratteristiche. 

 

DONARE UNA PIANTA

Un’altra piccola azione per combattere il cambiamento climatico è quelladi donare un albero alla Terra. Al costo di un dollaro potete far seminare una pianta in un’altra parte del mondo.Direttamente dal sito dedicato all’Earth Day potete contribuire al Canopy Project, il progetto che sta raccogliendo 150mila dollari da sfruttare in altrettante piantine da posizionare in alcuni paesi poveri della Terra.

 

ANDARE AL VILLAGGIO PER LA TERRA

A tutti gli amanti della vita sostenibile è dedicato il grande Villaggio per la Terra, organizzato sulla Terrazza del Pincio di Roma. 5 giorni di laboratori e mostre per far scoprire a grandi e piccini il bello di condurre una vita green. Tra le varie iniziative vi consigliamo anche il Concerto per la Terra, in cui potrete ascoltare gratuitamente artisti italiani come Noemi, Sergio Sylvestre, Soul System, Zero Assoluto e Ron.   

 

AIUTARE LE RIFORESTAZIONE

Poco tempo fa vi abbiamo parlato di Reforestum, un’innovativa app che vi permette di piantare una foresta con un solo click. Una buona azione da fare, direttamente dallo smartphone.  Scegliete in quale parte del Mondo potete adottare una pianta per contribuire alla riforestazione e alla conservazione delle bio diversità. In pochi semplici passi potete monitorare la crescita della vostra piantina e scoprire quanta CO2 è stata assorbita. 

+ 1: SCEGLIERE ENERGIA RINNOVABILE

Per salvaguardare la Terra e renderla meno inquinata potete scegliere, se ancora non l’avete fatto, di alimentare la vostra casa con l’energia pulita delle fonti rinnovabili. Potete farlo sottoscrivendo un contratto di fornitura Next Energy di Sorgenia.  Direttamente dal sito, potrete selezionare l'opzione Green Life e scegliere tra eolico, solare e idroelettrico. In questo modo Sorgenia vi assegnerà l’impianto a fonte rinnovabile più vicino a voi. Il vostro piccolo gesto per aiutare il Pianeta, ma anche le vostre tasche: l’offerta Next Energy permette di risparmiare in bolletta fino a 340 euro all'anno.